Processo Esecutivo Telematico

Home/Processo Esecutivo Telematico
PORTALE DELLE VENDITE PUBBLICHE
GUIDA AL PAGAMENTO TELEMATICO
MANUALE RICHIESTA VISITA IMMOBILE
MANUALE INSERIMENTO AVVISO DI VENDITA
MANUALE PRESENTAZIONE OFFERTA TELEMATICA

Il processo esecutivo telematico: portale delle vendite pubbliche, siti internet, pubblicità, avvisi ed offerte telematiche

In virtù dell’art. 13 comma I lett. b) del Decreto Legge del 27 giugno 2015 n. 83 (entrato in vigore in data 27/06/2015) convertito con legge 06/08/2015 n. 132, viene istituito un unico sito internet, gestito dal Ministero della Giustizia e denominato “PORTALE DELLE VENDITE PUBBLICHE”, ove saranno pubblicati gli avvisi relativi agli atti esecutivi comprese le inserzioni riguardanti le vendite forzate, per i quali la legge dispone che venga data pubblica notizia. Infatti, l’art. 490 comma I c.p.c. modificato dalla citata disposizione normativa prescrive “Quando la legge dispone che di un atto esecutivo sia data pubblica notizia, un avviso contenente tutti i dati, che possono interessare il pubblico, deve essere inserito sul portale del Ministero della giustizia in un’area pubblica denominata “portale delle vendite pubbliche“. In riferimento invece alle modalità di pubblicazione sul “portale delle vendite pubbliche”, l’art. 161 quater disp. att. c.p.c. prescrive “La pubblicazione sul portale delle vendite pubbliche è effettuata a cura del professionista delegato per le operazioni di vendita o del commissionario o, in mancanza, del creditore pignorante o del creditore intervenuto munito di titolo esecutivo ed in conformità alle specifiche tecniche, che possono determinare anche i dati e i documenti da inserire. Le specifiche tecniche sono stabilite dal responsabile per i sistemi informativi automatizzati del Ministero della giustizia entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente disposizione” ossia entro il 27/12/2015, data differita al 31/12/2016 dall’art. 2/bis comma I del decreto legge 30 dicembre 2015, n. 210 conv. con legge del 25 febbraio 2016, n. 21. In attuazione alla citata disposizione normativa, il DGSIA con provvedimento del 28/06/2017 adottava le specifiche tecniche relative alle modalità di pubblicazione sul sito portale delle vendite pubbliche nonché all’acquisizione delle informazioni minime da pubblicare sui siti internet autorizzati al fine di consentire il monitoraggio da parte del Portale con modalità telematiche. Nella sezione “normativa ed operatività portale delle vendite pubbliche” è possibile verificare tutto l’iter legislativo relativo all’istituzione nonché lo stato di operatività di tale piattaforma telematica .

Inoltre, per le espropriazioni relative ai beni mobili registrati per un valore superiore a 25.000,00 nonché per le espropriazioni immmobiliari, l’art. 490 comma II c.p.c. prescrive altresì “lo stesso avviso, unitamente a copia dell’ordinanza del giudice e della relazione di stima redatta ai sensi dell’articolo 173-bis delle disposizioni di attuazione del presente codice, è altresì inserito in appositi siti internet almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell’incanto“. Il legislatore con il DM 31/10/2006, in attuazione all’art. 173 quater disp att c.p.c., ha individuato i requisiti professionali e tecnici dei soggetti gestori dei siti internet destinati alla pubblicazione degli avvisi di vendita di cui all’art. 490 c.c.. Nella sezione “normativa pubblicità degli avvisi ex art. 490 c.p.c.” è possibile consultare tutta la discplina in merito.

Inoltre, in merito alle vendite telematiche, l’art. 161 ter disp. att. c.p.c.  prevede che “Il Ministro della giustizia stabilisce con proprio decreto le regole tecnico-operative per lo svolgimento della vendita di beni mobili e immobili mediante gara telematica nei casi previsti dal codice”…….Se occorre, le medesime regole tecnico-operative sono integrate al fine di assicurare un agevole collegamento tra il portale delle vendite pubbliche e i portali dei gestori delle vendite telematiche”. In ottemperanza alla citata norma, il legislatore con DM 26/02/2015 n. 32 ha prima individuato le regole tecniche e operative per lo svolgimento della vendita dei beni mobili e immobili con modalita’ telematiche e, poi, ai sensi dell’art. 26 del DM 32/2015, ha adottato, con provvedimento del DGSIA del 28/06/2017, le specifiche tecniche per lo svolgimento e l’effettuazione telematica delle predette operazioni di vendita. Nella sezione “normativa vendità con modalità telematica ex art. 161 ter disp. att. c.p.c.” è possibile consultare la relativa disciplina comprensiva di regole tecniche e specifiche tecniche.

Log In

Lavori Recenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi